Crisi: “Prorogare sospensione e rateizzare le cartelle esattoriali. Mia proposta a disposizione del Governo”

“Il 28 di febbraio per molte aziende scatta l’ora X, in quanto scade la proroga dello stop alla riscossione di 50 milioni di cartelle. È la prima emergenza che deve affrontare il nuovo ministro dell’Economia ed urgente capire come procedere a riguardo. La mia proposta è di prorogare la sospensione fino al 30 settembre 2021 e consentire di rateizzare i versamenti tributari, per contrastare gli effetti della grave crisi economica conseguente alla pandemia. Il testo è già predisposto ed è a disposizione del nuovo governo”. A dirlo è la deputata Sara Moretto, membro della cabina di regia nazionale di Italia Viva.
“Il 2020 è stato, come sappiamo, un anno devastante per le imprese, che in molti casi hanno dovuto ricorrere a questa possibilità per poter fare fronte ai pagamenti con entrate praticamente azzerate – sottolinea Moretto -. La proposta è dunque che si introduca un meccanismo automatico per consentire la rateizzazione del pagamento delle tasse e delle imposte non versate a causa della pandemia”.
La proposta, nel dettaglio, estende la sospensione dei termini dei versamenti derivanti da cartelle erariali – inizialmente prevista con il decreto Cura Italia e, poi, prorogata, con il decreto-legge 30 gennaio 2021, n. 7 – al 30 settembre 2021. Prevede, inoltre, che il saldo avvenga attraverso 120 versamenti mensili di pari importo e senza l’applicazione di interessi.
“Di fronte a ristori che hanno dimostrato non pochi limiti, questa misura rappresenta un aiuto concreto a chi è in difficoltà, consentendo di normalizzare i propri rapporti con l’erario progressivamente e con il minimo impatto sulla ripresa delle attività” conclude Moretto.

Condividi

Video

Link

Newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per maggiori info.

© 2021 Sara Moretto | Tutti i diritti riservati | Powered by VISYSTEM

Privacy Policy Cookie Policy

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart