Giustizia. Moretto (IV): “Eredità gialloverde contro imprese”

“Il governo giallo verde ha inanellato una serie di misure contro le piccole imprese i cui effetti cominceranno ora a manifestarsi nella loro gravita’”. Lo dichiara Sara Moretto, capogruppo di Italia Viva in Commissione Attivita` Produttive della Camera, per il quale “nell’attuare la delega di riforma delle norme sulle crisi d’impresa, in una miope redazione di obblighi che non tengono conto della realta’ del tessuto imprenditoriale italiano, sono riusciti a snaturare di fatto la societa’ a responsabilita’ limitata” Gli amministratori di tali societa’ saranno illimitatamente responsabili e i creditori potranno rivalersi direttamente su di loro”.

“L’effetto di questa norma- spiega- e’ che le imprese non troveranno piu’ manager esterni disponibili ad assumersi l’incarico di amministratore e i furbetti continueranno a farlo attraverso elusioni della norma. La concezione punitiva della giustizia portata avanti da Bonafede si conferma anche contro gli imprenditori onesti. Italia Viva si era gia’ occupata dei problemi dei decreti attuativi due settimane fa durante un question time alla camera. In quella sede denunciammo la difficolta’ delle imprese, soprattutto le piu’ piccole, a dotarsi di organi di controllo entro la scadenza fissata e con i costi che comportano. Il nostro appello a modificare i criteri d’obbligo ha portato nelle settimane successive ad un rinvio dell’entrata in vigore inserito nel milleproroghe. Quale destino si prospetta per il sistema Italia irrigidendo cosi’ le norme e facendo scappare manager e consulenti preparati? Ora chiediamo una riflessione seria, per il bene del Paese”, conclude.

Pubblicato il 21 Febbraio 2020

Condividi

Articoli simili

Iscriviti alla Newsletter

Video

LINK

Cerca