Sara Moretto
Carissimo/a [subscriber:firstname | default:reader],
i dati delle ultime ore dimostrano che il virus Covid 19 non è ancora stato debellato. Il lieve aumento dei contagi e l’incidenza della cosiddetta “variante Delta” richiedono attenzione. Al contempo sale vistosamente il numero dei vaccini somministrati e più del 50% della popolazione risulta coperto.
In questo contesto condivido la volontà del governo che ha chiesto al CTS una revisione delle regole che hanno determinato fino ad oggi il passaggio delle Regioni da un colore all’altro. L’ipotesi è quella di verificare prima di tutto l’occupazione delle terapie intensive e dei posti letto. Senza interventi di modifica ai criteri per definire il grado di rischio alcune regioni già da lunedì prossimo si colorerebbero di giallo. Un’eventuale intervento ovviamente non avvalla un abbassamento della guardia e, anzi, è indubbio che tutti noi dobbiamo mantenere i comportamenti di base per limitare la trasmissione del virus.
Credo che in questo contesto il dibattito sull’ampliamento dell’uso del green pass sia più che mai attuale. Non ci si può scandalizzare di fronte a valutazioni sull’obbligo della certificazione per l’accesso ad alcuni servizi, penso al trasporto, o alla partecipazione ad eventi. Ritengo tra l’altro che ampliare il suo utilizzo sia utile non solo in termini sanitari ma anche economici. Consentire, attraverso questa certificazione, l’accesso ai servizi dove c’è rischio di assembramento eviterebbe di far prendere in considerazione la possibilità di ulteriori chiusure.
E mentre il Governo continua a impegnarsi per mettere in campo le opportunità migliori per far ripartire il Paese, continua il dibattito sul Ddl Zan. Spesso la fanno da padrone semplificazioni e bandierine. Le posizioni espresse da Italia Viva hanno suscitato grandi e diffuse reazioni, ma ora si stanno rivelando le più ragionevoli. L’accordo politico per modificare il provvedimento contro l’omotransfobia è necessario se non si vuole che la proposta di legge naufraghi. Trovare una mediazione è l’unica via per portare a casa un risultato da tutti auspicato. Respingo le accuse di chi ci addita come coloro che ostacolano l’approvazione della legge rimandandoli alla lettura dei voti recentemente svolti al Senato. Si trovano lì le risposte a insinuazioni e dubbi.



Buona lettura,
Sara
attivita_politica

Agenda Turismo

Nel corso del Question Time alla Camera ho sollecitato il Ministro Garavaglia a pianificare con urgenza un’”Agenda Turismo” con l'obiettivo di consolidare la ripresa e rilanciare un comparto strategico per il Paese. Le ingenti risorse in arrivo dall’Europa grazie ai fondi Next Generation EU e la recente approvazione del “Fondone” nazionale di 30,6 miliardi di euro forniscono la concreta opportunità di dare gambe a una programmazione seria e lungimirante del settore, sia sul fronte della digitalizzazione, della mobilità turistica, dell’accessibilità del patrimonio culturale sia della riqualificazione delle strutture ricettive.
Qui il video del mio intervento.
Immagine

Delibera veneta Oss

Il Tar del Veneto ha sospeso la delibera regionale 305 del 16 marzo 2021 che ha previsto l'attivazione di corsi per operatore sociosanitario con formazione complementare, sostanzialmente equiparando questa figura a quella dell’infermiere nelle Rsa. A riguardo lo scorso aprile avevo presentato al Ministero un'interpellanza urgente (a questo link il video del mio intervento in Aula), evidenziando che proprio per il ruolo prezioso che hanno infermieri e operatori sociosanitari era necessario dipanare ogni dubbio sulle loro competenze, distinguendo il valore dei percorsi formativi e garantendo nel contempo la sicurezza degli assistiti.
La Regione Veneto non può cercare delle soluzioni-scorciatoia alla mancanza di personale sanitario e non può essere un breve corso di formazione regionale a sostituire anni di studio e tirocinio dei professionisti. Mi auguro che la Regione non dia seguito all'annunciata volontà di ricorrere al Consiglio di Stato e prenda atto dell'errore.

Interventi sulla terza corsia dell'A4

Dopo le sollecitazioni delle scorse settimane (che puoi leggere anche nella rassegna stampa di seguito), l’assemblea ordinaria dei soci della Società Autostrade Alto Adriatico Spa ha approvato l’Accordo di Cooperazione che sblocca l’iter per l’affidamento alla Newco della concessione dell’A4 per 30 anni e quindi anche la realizzazione della terza corsia nel Veneto Orientale. Un passaggio reso possibile solo grazie alla definizione dei valori delle azioni per il subentro ad Autovie Venete, società controllata dalle Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia.
Ciò conferma quanto avevo già sostenuto in Conferenza dei sindaci e cioè che il blocco dei lavori da Portogruaro a San Donà di Piave non era legato alla mancanza di risorse, ma riguardava esclusivamente i valori azionari di Autovie.
La realizzazione della terza corsia autostradale nel Veneto orientale è un’opera su cui non bisogna più perdere altro tempo. Ora è necessario procedere con rapidità nei prossimi passaggi burocratici e si definiscano con chiarezza i tempi di cantierizzazione dell’opera.

Giovani Adesso: 10 impegni su investimenti, formazione, emancipazione

Il 14 Aprile 2021 è stata approvata alla Camera, senza voti contrari, la mozione unitaria a prima firma di Italia Viva, concernente iniziative a favore dell'occupazione, della formazione e dell'emancipazione giovanile. Con la crisi da Covid19, l’emergenza giovanile rischia di scoppiare:
la disoccupazione giovanile è al 30% (+5% da giugno scorso), i giovani inattivi (NEET) sono 2 milioni, il numero più alto della UE. Serve una strategia subito, ADESSO.
Qualcosa che dia ai giovani, oggi, gli strumenti per essere davvero il nostro futuro. Usiamo il Pnrr per rimettere al centro dell’azione politica i giovani senza retorica, giovanilismi sterili e paternalismo.
Lo facciamo con 10 impegni che ci prendiamo ADESSO e che puoi trovare a questo link.
Nel video di seguito presento nel dettaglio la proposta sui tirocini.
giovani adesso

Riforma fiscale, approvato il documento conclusivo

Il lavoro sulla riforma fiscale di cui vi avevo parlato nell'ultima newsletter si è concluso con la votazione nelle Commissioni Finanze di Camera e Senato in seduta congiunta del documento conclusivo del lavoro di Indagine conoscitiva sulla riforma dell'imposta sul reddito delle persone fisiche e altri aspetti del sistema tributario. Il documento è disponibile a questo link.
novita_aula

Decreto Sostegni bis

La Camera dei Deputati ha approvato, anche con il mio voto favorevole, il Decreto Sostegni bis, ultimo pacchetto di aiuti per lavoratori, famiglie e attività produttive approvato dal governo Draghi. Si tratta di un provvedimento, sul cui voto finale è stata posta la fiducia e che ora passa al Senato per la conversione definitiva, che ha messo in campo ben 40 miliardi di euro.
L’esame alla Camera ha migliorato il testo e inserito alcune delle decisioni più recenti in campo economico: l'ampliamento dei contributi a fondo perduto anche sulla base delle perdite e oltre i 15 milioni di fatturato, 60 milioni per wedding, intrattenimento e cerimonie, credito d'imposta per le spese di formazione del personale, proroga delle scadenze fiscali, tamponi gratuiti per le persone “fragili”, fondi per il terzo settore.
Sono soddisfatta per l'approvazione del mio emendamento che, insieme ad altri, finanzia con 350 milioni gli incentivi per l'acquisto di auto e veicoli commerciali non inquinanti e stanzia risorse per la riduzione dei costi per l'acquisto di usati con emissioni minori dell'auto da rottamare. Allo stesso modo credo sia un grande risultato l'approvazione di un altro mio emendamento che garantisce i cicli di riabilitazione negli stabilimenti termali.
In quest'occasione alcune mie battaglie, penso ad esempio alle norme per ampliare l'attività dei Cofidi per l’accesso al credito delle Pmi, non hanno avuto esito positivo, ma continuerò a impegnarmi perché trovino adeguata risposta.
Nel Decreto sono confluite anche le misure previste nel nuovo Decreto Lavoro e Imprese, in particolare la proroga fino al 31 ottobre del divieto di licenziamento solo per i settori della moda e del tessile allargato, l'accesso in deroga fino al 31 dicembre alla Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria, il rifinanziamento della cosiddetta “Nuova Sabatini” finalizzato al sostegno di investimenti produttivi delle piccole e medie imprese per l'acquisto di beni strumentali e lo stop al Cashback.

Decreto grandi navi a Venezia

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge che introduce misure urgenti per la tutela delle vie d’acqua di interesse culturale e per la salvaguardia di Venezia. A tutela del patrimonio ambientale, artistico e culturale di Venezia, dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità, dal 1° agosto prossimo sarà vietato alle grandi navi il transito nel Bacino di San Marco, nel Canale di San Marco e nel Canale della Giudecca.
Si tratta di una buona notizia, che tuttavia lascia delle zone d’ombra. Dopo quest'anno difficile, l'economia veneziana è fragile e un intervento così netto in questo momento sul settore crocieristico avrà conseguenze dirette e preoccupanti sulla vita delle persone e dei tanti lavoratori occupati nel comparto. L’idea che ristori e cassa integrazione possano sanare la perdita del settore per diversi mesi mi sembra una visione semplificata. Gli approdi a Marghera non saranno tra l'altro pronti a breve, nonostante si parli di questo tema dal 2012.
Il rischio è che le crociere, deviate su altri porti, non riprogrammino più un rientro nella città lagunare.

Mozione cittadinanza italiana a Patrick Zaki

Con 358 voti a favore e 30 astenuti alla Camera abbiamo approvato una mozione che chiede al governo il conferimento della cittadinanza italiana a Patrick Zaki, lo studente egiziano in carcere nel suo Paese dal febbraio 2020.
È una richiesta che si alza forte e unanime dal Parlamento al Governo italiano, che deve continuare a combattere contro questa detenzione ingiusta e inaccettabile. Il testo impegna l'Esecutivo anche a “continuare a monitorare, con la presenza in Aula della rappresentanza diplomatica italiana al Cairo, lo svolgimento delle udienze processuali a carico di Zaki e le sue condizioni di detenzione”.

Fondi per i centri estivi

Come l’anno scorso, stanno arrivando nelle casse dei Comuni italiani i fondi per il sostegno delle famiglie nella spesa per i Centri estivi. Un aiuto importante, voluto dalla Ministra Elena Bonetti, e che porterà nella sola area metropolitana di Venezia oltre 1,5 milioni di euro.
Il tasso di adesione dei Comuni al finanziamento di quest’anno è pari al 95% e conferma il forte interesse di questa misura da parte degli enti locali. Questi contributi straordinari, grazie anche all’impegno del terzo settore, consentiranno alle famiglie e ai ragazzi di riappropriasi degli spazi di socialità e di aggregazione, quanto mai vitali dopo la pandemia.

Dal 1° luglio via all'assegno unico e universale

Partito da un’idea lanciata alla Leopolda per sostenere le famiglie italiane, è ufficialmente entrato in vigore l’assegno unico e universale.
Per la prima volta due milioni di nuclei familiari avranno diritto a un contributo, mentre quelli che già ne beneficiavano lo vedranno aumentato. Tre miliardi in più di risorse per uscire insieme dalla crisi innescata dalla pandemia. Un traguardo reso possibile grazie alla determinazione della ministra Elena Bonetti, che ringrazio di cuore. A questo link puoi trovare maggiori informazioni.

Ecco il Green pass per muoversi in Europa

Il Green pass è partito ufficialmente da 1° luglio. La Certificazione verde COVID 19 utilizzata fino ad oggi per accedere a eventi e strutture nel territorio nazionale adesso facilita gli spostamenti entro i confini Ue e verso i Paesi dell’area Schengen. Uno strumento efficace ora che l’Italia registra oltre 51 milioni di somministrazioni e vede quasi 19 milioni di persone vaccinate.
Lo si può scaricare in formato digitale (anche da qui: https://www.dgc.gov.it/spa/public/home) oppure, se sprovvisti di smartphone o pc, ci si deve rivolgere al medico di medicina generale, al pediatra di libera scelta o alla farmacia.
Un grande passo avanti per una mobilità in sicurezza e per il turismo!
photo_gallery

4.06.2021 Terrevolute, 4° festival della bonifica

BONIFICA
video_gallery

16.06.2021 Intervento in Commissione Agricoltura a sostegno
del mondo della pesca

moretto commissione agricoltura

12.06.2021 Intervento alla manifestazione #Salviamolapesca

moretto pesca

09.06.2021 Intervento in Aula a sostegno del mondo della pesca

moretto aula pesca

05.06.2021 Intervista a Telepordenone sulla terza corsia in A4

moretto telepordenone

31.05.2021 Intervento a Filo diretto, Rai Parlamento

moretto filo diretto rai parlamento
rassegna_stampa
3
2
1
TERZA CORSIA3
TERZA CORSIA5
TERZA CORSIA4
CENTRI ESTIVI
PREFETTO2
PREFETTO
TERZA CORSIA
TERZA CORSIA2jpg
facebook twitter instagram youtube 
Per qualsiasi altro approfondimento: www.saramoretto.it
powered by Visystem