Sara Moretto
Carissimo/a [subscriber:firstname | default:reader],
tanti sono gli argomenti di cui si discute in questa fine del 2021, dall’elezione del Presidente della Repubblica alla corposa Legge di bilancio che ci accingiamo ad approvare e che mette in campo moltissime misure utili al rilancio dell’economia e al sostegno delle famiglie. Ritengo doveroso però dedicare queste righe a un’ulteriore riflessione sulla situazione pandemica.
A pochi giorni dal Natale, il Paese è chiamato ad affrontare una fase ancora molto impegnativa. La diffusione della variante Omicron impone a tutti massima attenzione: a noi, che dobbiamo continuare a essere responsabili evitando gli assembramenti e soprattutto indossando la mascherina e igienizzandoci frequentemente la mani, e al Governo che per le prossime ore ha convocato una cabina di regia per mettere in campo nuove misure.
Riterrei giusto che eventuali restrizioni non riguardassero le persone vaccinate, che hanno scelto responsabilmente di seguire la scienza, ma chi ha scelto volontariamente di non sottoporsi al vaccino. Sono convinta che se tutta la popolazione over 12 fosse oggi vaccinata, non ci troveremmo con gli ospedali ancora una volta in difficoltà, con i medici che chiedono lockdown per chi non è protetto dal virus, con le scuole piene di classi in quarantena e con la preoccupazione del mondo produttivo sulla ripresa.
L'unica via d’uscita, lo dico a gran voce, è e resta la vaccinazione. Va piuttosto valutato, vista l’avanzata di questa nuova variante Omicron, se anticipare ulteriormente la terza dose, ergendo così una barriera ancora più alta e forte contro il Covid. Qualsiasi ipotesi di introdurre tamponi ai vaccinati per accedere ad alcuni servizi è a mio avviso poco ragionevole e penalizza chi ha consentito, fino ad ora, di far riacquistare al Paese una nuova normalità.
Chiudo con la speranza che il 2022 porti a tutti quella serenità che ci manca e che dopo tanti sacrifici abbiamo il diritto di riconquistare.

Buone Feste,
Sara
buon natale fb sara moretto
attivita_politica

Caro bollette e vetrerie di Murano

In questi mesi l’aumento del costo del gas e dell’energia elettrica sta preoccupando famiglie e imprese. Ho affrontato il tema sia in diversi incontri pubblici sia in Aula in occasione dell’approvazione del Decreto di contenimento dell’aumento dei prezzi (a questo link il video: https://fb.watch/a0bC-nZhup/).
In questi giorni il ministro della Transizione Ecologica ha annunciato un ulteriore stanziamento di 3,8 miliardi, finalizzato a calmierare gli aumenti delle bollette nel primo trimestre 2022. Purtroppo le stime ci dicono che questa corsa dei prezzi non finirà nei primi mesi del prossimo anno, ma si stabilizzerà in un periodo più lungo. Se si vorrà trasferire una parte degli oneri di sistema sulle tasse dei cittadini andrà fatto con la massima trasparenza.
Rammarica che nel decreto di attuazione del PNRR si sia nuovamente rinviata la conclusione del processo di liberalizzazione del mercato. Nelle legittime preoccupazioni sulla situazione attuale si sono inseriti i dubbi che alcune forze politiche ancora dimostrano sui vantaggi di una piena e libera concorrenza.
In questa difficile situazione c’è però una buona notizia: è stato accolto con riformulazione il mio emendamento alla Legge di bilancio sul sostegno alle vetrerie di Murano. Verranno stanziati 5 milioni di euro per queste eccellenti e uniche imprese, che più di altre stanno vivendo una crisi legata all’aumento del costo del gas.

Vertenza della Speedline di Santa Maria di Sala (Ve)

La vertenza della ditta di Santa Maria di Sala (Ve), operante nel comparto automotive, è diventata un caso nazionale e sta coinvolgendo, come è giusto che sia, tutti i livelli istituzionali. La chiusura annunciata dalla proprietà, che lascerebbe a casa oltre 600 persone senza contare l’indotto, è inaccettabile.
Al tavolo convocato al Mise, la società ha congelato la decisione sulla chiusura. Questa apertura al dialogo è senza dubbio una buona notizia, ma si deve evitare di perdere tempo. Vanno subito messe in campo soluzioni specifiche per questo stabilimento e nel contempo va affrontato in tempi rapidi il tema più ampio delle delocalizzazioni, che non si frenano con una norma o con sanzioni tardive ma con un'azione strutturale ed organica che, nell’automotive come in altri settori, crei un contesto competitivo per fare impresa.
Guarda il mio intervento in Commissione Lavoro della Camera a questo link https://bit.ly/32ohpfP.

In arrivo fondi per il Veneto

Sono oltre 308 i milioni di euro del PNRR che arriveranno alle scuole del Veneto. Questa importante somma, stabilita con decreto governativo, sarà suddivisa in modo da garantire interventi su diversi fronti. Nello specifico, 53,4 milioni di euro saranno destinati alla costruzione di nuove scuole, più innovative e sostenibili; oltre 143 milioni di euro andranno ai servizi degli asili nido, quasi 42 milioni alle scuole d’infanzia (3-5 anni); circa 17,5 milioni saranno destinati invece al potenziamento del tempo pieno, mentre 13,7 milioni andranno al piano delle infrastrutture per lo sport nelle scuole. Infine, quasi 38 milioni di euro saranno impiegati per la messa in sicurezza e la riqualificazione dei plessi scolastici già esistenti.
Inoltre, il Consiglio dei ministri ha stanziato anche 3,4 milioni di euro per il sostegno alla popolazioni delle province di Belluno, Treviso, Padova e dell'alto vicentino, colpite dall’emergenza maltempo di fine 2020.

RadioLeopolda

Tanti i temi che abbiamo avuto modo di trattare al consueto appuntamento autunnale con la “Leopolda”, convegno politico organizzato da Italia Viva: il Family Act, il Piano Shock infrastrutture, il progetto Sanità 2030, la riforma fiscale, la politica estera, la cultura, il sociale.
Ho avuto modo anch’io di salire sul palco per parlare di energia e del grande problema del caro bollette, che non può essere risolto con interventi a spot ma con politiche lungimiranti che contemplino la realizzazione di nuove infrastrutture energetiche e di nuovi impianti e puntino a una riduzione del consumo dell’energia.

Clicca sull'immagine per vedere il video del mio intervento.
Immagine
Clicca sull'immagine per vedere l'album completo.
Immagine
novita_aula

Legge Delega sulla Disabilità

La Camera ha licenziato la Legge Delega sulla Disabilità, un provvedimento che riguarda tutte le persone con disabilità e che ha il suo fulcro nel progetto di vita personalizzato e partecipato, diretto a consentire a queste persone di essere protagoniste della propria vita e di realizzare un'effettiva inclusione nella società.
I decreti legislativi che dovrà emanare il Governo dovranno riguardare il rafforzamento dell'offerta di servizi sociali, la semplificazione dell'accesso ai servizi sociali e sanitari, la riforma delle procedure di accertamento delle disabilità, la promozione di progetti di vita indipendente, la promozione del lavoro di gruppi di esperti, in grado di sostenere le persone con disabilità con esigenze multidimensionali. Il provvedimento, previsto nel PNRR, è stato licenziato anche dal Senato.
Qui per saperne di più: https://bit.ly/3J96N5h


Una legge contro le mine antiuomo

Dopo un iter travagliato, durato 12 anni e con ben 4 passaggi parlamentari, è stata finalmente approvata all’unanimità la legge che interviene sul divieto di impiego, stoccaggio, produzione e trasferimento delle mine anti-persona e sulla messa al bando delle munizioni a grappolo, al fine di vietare il finanziamento di imprese che producono o commercializzano tali armi e sanzionare le banche e gli altri soggetti operanti nel settore finanziario che svolgano tali attività (qui il dossier: https://bit.ly/3edp6b9).
Purtroppo in molte aree del mondo le mine antiuomo sono ancora una realtà orribile e spaventosa. L’approvazione di questa legge è un risultato doveroso per un Paese come il nostro che già nel 1997 aveva aderito alla Convenzione di Ottawa contro le mine antiuomo e nel 2010 ha sottoscritto la Convenzione di Oslo, che vieta la produzione di bombe a grappolo.
video_gallery

15-12-21 Intervento su Speedline in Commissione Lavoro della Camera

SPEEDLINE2

13-12-21 Intervista a Telepordenone

Immagine

30-11-21 Intervento alla conferenza stampa sulle proposte dei Lions per l'Alzheimer

Immagine

23-11-21 Dichiarazione di voto al decreto di contenimento dell’aumento dei prezzi di energia e gas

Immagine

23-11-21 Intervento in Aula a sostegno delle vetrerie di Murano

Immagine

22-11-21 Intervista dalla Leopolda su Telepordenone

Immagine
photo_gallery

2-12-21 Incontro sul caro bollette a Vinci (Fi)

WhatsApp Image 2021-12-20 at 13.12.38
rassegna_stampa
speeline
Immagine
Clicca sull'immagine per leggere l'articolo.
263104787_4719796904743119_2498776611599231043_n
facebook twitter instagram youtube 
Per qualsiasi altro approfondimento: www.saramoretto.it
powered by Visystem