Venezia, rivolta in carcere, Moretto (Iv): “Chiesta informativa del ministro in Aula”

“Anche Venezia è stata coinvolta dall’ondata di disordini che si stanno verificando in queste ultime ore in diverse carceri italiane. Una situazione – prontamente ed efficacemente gestita dalle forze dell’ordine che ringrazio – nata dalla paura legata all’emergenza Coronavirus e dalla rabbia per la sospensione delle visite, ma originata anche dalle condizioni preesistenti di sovraffollamento negli istituti di pena”. Così la deputata veneziana di Italia Viva Sara Moretto.
“In questo momento così delicato dobbiamo purtroppo registrare l’assoluto silenzio del capo del Dap – dipartimento di amministrazione penitenziaria e prendere atto che si sarebbero potute prendere misure a tempo debito, ad esempio l’introduzione delle visite via Skype come proposto dal collega Gennaro Migliore in veste di sottosegretario alla Giustizia nei governi Renzi e Gentiloni”.
“Da parte mia rinnovo la massima solidarietà a tutte le persone che lavorano nelle carceri e condanno fermamente ogni tipo di violenza – conclude la deputata –. Prendo atto con soddisfazione che il ministro riferirà domani in Senato, come da precisa richiesta formulata da Italia Viva”.

Pubblicato il 10 Marzo 2020

Condividi

Articoli simili

Iscriviti alla Newsletter

Video

LINK

Cerca