Scuole paritarie,Moretto (Iv): “Ufficio scolastico veneto si attivi subito per distribuire lerisorse in arrivo”

“L’ufficio scolastico regionale del Veneto si attivi fin d’ora predisponendo tutto ciò che serve per poter ricevere e distribuire subito le risorse destinate alle scuole paritarie dal Miur con il decreto del 16 marzo. Non c’è tempo da perdere”. È l’invito della deputata veneziana Sara Moretto, capogruppo Italia Viva in Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo della Camera. Il decreto, di fatto, sblocca le risorse 2020 già assegnate.

“Si tratta di fondi che erano attesi da tempo, ma che sono ancor più necessari ora, visto il momento di crisi ed emergenza che questi istituti stanno vivendo con la sospensione delle attività scolastiche – sottolinea Moretto -. Saranno risorse vitali per dare respiro a un settore fondamentale per la nostra istruzione, che conta a oggi 1.377 istituti in Veneto. Ricordo che le scuole paritarie garantiscono il 53% dell’offerta formativa nelle scuole dell’infanzia e che anche in tutti gli altri livelli di istruzione svolgono un ruolo cruciale, proponendo una formazione di spessore scelta dal 18% degli studenti veneti nel complesso”.

Moretto ricorda che il decreto, ora al vaglio della Corte dei Conti che in qualche giorno autorizzerà il trasferimento delle risorse alle Regioni, ha sbloccato 548 milioni di euro, di cui 500 milioni sono risorse del governo Renzi. “Italia Viva ha insistito molto affinché anche le scuole paritarie rientrassero nella possibilità di richiesta della cassa integrazione – conclude la deputata -. Possibilità che è stata inserita nel decreto Cura Italia approvato dal Consiglio dei ministri il 17 marzo”.

Pubblicato il 20 Marzo 2020

Condividi

Articoli simili

Iscriviti alla Newsletter

Video

LINK

Cerca