Comunicati Stampa, Notizie
MORETTO (PD): “VENEZIA SNOBBA IL TURISMO DELLA COSTA. SULLA TASSA DI SBARCO UTILE UN CONFRONTO IN CONSIGLIO METROPOLITANO”

MORETTO (PD): “VENEZIA SNOBBA IL TURISMO DELLA COSTA. SULLA TASSA DI SBARCO UTILE UN CONFRONTO IN CONSIGLIO METROPOLITANO”

“Con un doppio balzello per i turisti della costa si rischia di mettere in difficoltà un comparto che alimenta l’economia di un intero territorio. Sulla tassa di sbarco serve una presa di posizione di tutto il Consiglio metropolitano”. Così la deputata Sara Moretto, capogruppo Pd in Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo della Camera, sull’approvazione del nuovo regolamento sulla tassa di sbarco da parte del consiglio comunale di Venezia.

“Già a gennaio – sottolinea la deputata – avevo evidenziato pubblicamente i dubbi sull’efficacia della tassa di sbarco per regolamentare l’accesso alla città lagunare. In quell’occasione avevo anche messo in guardia sugli effetti negativi al comparto turistico del litorale che avrebbe potuto creare una regolamentazione miope della tassa di sbarco. Purtroppo quello che temevo è accaduto davvero. Il regolamento approvato dal consiglio comunale, pur prevedendo delle esenzioni sacrosante – aggiunge Moretto – snobba un settore, quello turistico del litorale, che non solo è strategico per l’economia del territorio ma che paradossalmente alimenta anche quella di Venezia”.

“Se i turisti, anche quelli che già pagano la tassa di soggiorno nelle nostre spiagge, continuano ad essere il bersaglio, si finisce per mortificare gli sforzi dei nostri operatori turistici e penalizzare le imprese artigiane che trovano nella stagione balneare un’ancora di salvezza per le loro attività – continua la deputata -. Mi auguro che il sindaco Luigi Brugnaro possa rimediare a questo errore. Sono altresì convinta che questo tema, nel rispetto delle competenze del consiglio comunale di Venezia, debba essere affrontato in una visione più ampia e la sede ideale di una discussione franca e costruttiva, che dovrebbe coinvolgere anche le Organizzazioni di gestione delle destinazioni, potrebbe essere il Consiglio metropolitano”.

Pubblicato il 27 Febbraio 2019

Condividi

Articoli simili

Iscriviti alla Newsletter

Video

LINK

                                   

                                   

Cerca