INCONTRO LAVORATORI ZIGNAGO, ON. MORETTO CHIEDE INTERVENTO DI INPS E GOVERNO

Una lettera al presidente dell’Inps e una ai ministri del Lavoro e dell’Economia per chiedere una soluzione definitiva al problema del trattamento pensionistico dei lavoratori esposti all’amianto della ditta Zignago di Fossalta di Portogruaro. A inviarla è stata l’on. Sara Moretto, deputata del Pd e candidata nel collegio uninominale Veneto 1-02 “San Donà di Piave”, che questo pomeriggio ha incontrato le rsu dei lavoratori.

L’on. Moretto ha inoltrato formale richiesta di incontro al presidente dell’Inps Tito Boeri e, parallelamente, ha sollecitato il ministro del Lavoro Giuliano Poletti e il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan chiedendo di “assumere le iniziative necessarie a risolvere definitivamente questo problema”.

L’on. Moretto nella lettera ha sottolineato che i lavoratori esposti per più di 10 anni all’amianto si vedrebbero riconosciuta l’anticipazione dell’età pensionabile ma non corrisposto il corrispondente risarcimento. “Nella mia attività parlamentare ho posto la questione in diverse occasioni attraverso una risoluzione in Commissione Lavoro, degli emendamenti alle Leggi di bilancio 2017 e 2018 e due ordini del giorno accolti come raccomandazione dal Governo – ha scritto la deputata dem -. Resto convinta che questa questione, pur riguardando un numero assai limitato di persone, abbia a che fare con la correttezza del rapporto tra Stato e cittadini e che risolverla rappresenterebbe la piena applicazione delle norme sul riconoscimento dei rischi per la salute legati l’esposizione all’amianto. Lo dimostra l’attenzione che l’Ona – Osservatorio nazionale amianto sta riservando al problema”.

Da qui la richiesta di intervento al Governo e di incontro al Presidente Boeri, “assieme ad una delegazione dei lavoratori interessati al fine di affrontare la questione e individuare le possibili soluzioni”.

Condividi

Articoli simili

Iscriviti alla Newsletter

Video

LINK