Comunicati Stampa, Notizie
FONDI BANDO PERIFERIE: “IL GOVERNO GARANTISCA LE RISORSE CHE HA SCIPPATO AI COMUNI. NELL’AREA METROPOLITANA IN GIOCO 55 MILIONI”

FONDI BANDO PERIFERIE: “IL GOVERNO GARANTISCA LE RISORSE CHE HA SCIPPATO AI COMUNI. NELL’AREA METROPOLITANA IN GIOCO 55 MILIONI”

“Il Governo giallo-verde annuncia la rivoluzione con lo stanziamento di un miliardo di euro per i Comuni, ma nei fatti ne stanzia solo 140 milioni, togliendoli oltretutto dal bando periferie. Bisogna smascherare questa menzogna e intervenire per evitare lo scippo”. L’on. Sara Moretto, capogruppo PD in X Commissione Attività produttive, Commercio e Turismo, interviene sulla sospensione fino al 2020 delle convenzioni per i progetti del Bando periferie, annunciando il suo personale impegno in Aula per scongiurare questo scenario e garantire le risorse ai Comuni.
“È doveroso fare chiarezza – sottolinea l’On Moretto -: nel 2018 il Governo PD aveva stanziato per le Amministrazioni comunali 900 milioni, oggi l’attuale direzione Lega-5stelle ne prevede appena il 15% rispetto alla cifra che noi avevamo assegnato. Ma l’aspetto peggiore è che i soldi vengono sottratti ai progetti per la riqualificazione delle periferie. Il Fondo destinava, solo per il Veneto, 55 milioni per lavori su ben 20 cantieri, di cui 38 finanziati con una delibera del Cipe: interventi sulle stazioni ferroviarie, nuovi centri polifunzionali, attività socioculturali, manutenzione, riuso e sicurezza territoriale”.
“Attingere da fondi che erano stati ossigeno per molti Comuni è un atto grave, che arresta importanti progetti nelle nostre città – conclude la deputata Dem -. Il mio impegno, alla Camera, sarà cercare di correggere la nuova norma e chiarire le intenzioni di questo Governo. L’ambiguità della norma inserita nel “Milleproroghe” crea allarme e preoccupazione tra i sindaci che hanno avviato progetti e contano su queste risorse per aprire i cantieri nelle nostre città”.

Nel dettaglio, i progetti del Fondo periferie per l’area metropolitana di Venezia, prevedono: riqualificazione e potenziamento delle stazioni ferroviarie di Porto Marghera, San Donà di Piave, Portogruaro, Meolo, Fossalta e Musile di Piave, Ceggia, San Stino di Livenza e Mira-Mirano. Inoltre, a San Donà di Piave è in programma lo spostamento della nuova stazione e la realizzazione del centro polifunzionale “Cantine dei Talenti”. A Concorda Sagittaria c’è il progetto di manutenzione del Palazzo del Cinema, mentre per Portogruaro la bonifica e la riqualificazione dell’area “ex Perfosfati” – Parco archeologico. A Spinea erano stati approvati interventi al parco di via Bennati e all’ex Bocciodromo, a Dolo la sistemazione di Villa Angeli e a Chioggia il potenziamento dell’illuminazione led.
Nel Comune di Venezia, oltre alla riqualificazione della stazione di Porto Marghera, grazie al Fondo periferie si attende la manutenzione del Palazzo ex Casinò del Lido, la rifunzionalizzazione dei Forti di Mestre e il potenziamento delle celle segnale G5 nelle stazioni di Mestre, Santa Lucia e Piazzale Roma.

Condividi

Articoli simili

Iscriviti alla Newsletter

Video

LINK

                                   

                                   

Cerca