Fase 2, da CdM nessun passo avanti per congiunti fuori regione

“Purtroppo registriamo che nel CdM non è stato fatto alcun passo avanti per i congiunti fuori regione. Da settimane chiediamo che si affronti il tema della mobilità interregionale: i confini sulla carta tengono lontani genitori, figli, fratelli e fidanzati da mesi. Se ci deve essere una nuova normalità questa non può prescindere da affetti e relazioni familiari” lo dichiara Sara Moretto, capogruppo di Italia Viva in Commissione attività produttive alla Camera
“Dal Governo rimane lo stop fino al 2 giugno, anche se resta la possibilità per le regioni di chiedere deroghe sulla base dei dati epidemiologici. Italia Viva – spiega – aveva portato al CdM una posizione diversa, chiedendo di prevedere spostamenti tra regioni confinanti o entro un raggio chilometrico”.
“Continueremo a sostenere questa necessità in tutte le sedi, confidando che le altre forze politiche di maggioranza e opposizione comprendano che c’è la possibilità di coniugare sicurezza e relazioni affettive”.

Pubblicato il 16 Maggio 2020

Condividi

Articoli simili

Iscriviti alla Newsletter

Video

LINK

Cerca