Banche venete, approvato odg sulla detassazione degli indennizzi. On. Moretto (Pd): “Da oggi impegno formale del Governo”

È stato accolto dal Governo l’ordine del giorno presentato dall’on. Pd Sara Moretto e firmato da numerosi colleghi veneti sul decreto per la liquidazione coatta amministrativa di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca.

L’odg impegna il Governo a valutare l’opportunità di “garantire che gli indennizzi erogati ai soci ai sensi delle offerte pubbliche di transazione presentate da Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca non siano in ogni caso soggetti ad azione revocatoria parte dei commissari liquidatori intervenuti ai sensi del decreto legge n. 99 del 2017”. E di “escludere le somme erogate ai soci che hanno aderito alle suddette offerte (circa il 70 per cento degli azionisti, ndr) dalla base imponibile dell’imposta sul reddito delle persone fisiche”.

“Tale impegno – spiega l’on. Moretto – potrebbe essere assolto anche attraverso una indicazione operativa da parte dell’Agenzia delle Entrate”.  La questione era già stata oggetto di un emendamento presentato dalla deputata Pd al decreto del Governo. “La scelta dell’esecutivo di procedere senza modificare il provvedimento – conclude l’on. Moretto – non ha impedito di porre ugualmente la questione della detassazione degli indennizzi, sulla quale da oggi esiste un impegno formale del Governo”.

Condividi

Articoli simili

Iscriviti alla Newsletter

Video

LINK