ACQUA ALTA A VENEZIA. Moretto (IV): “Il Mose va completato ma si apra subito un cantiere per salvare Piazza San Marco”

“Proporremo un emendamento alla legge di bilancio in Senato con cui si stanziano i soldi per salvare Piazza San Marco, simbolo dell’Italia nel mondo”. Dal Teatro dei Ragazzi di Torino, Italia Viva lancia una proposta per salvare dalle inondazioni una delle piazze più belle del Pianeta. “Il Mose – afferma la deputata veneziana Sara Moretto, sul palco a Torino per approfondire le proposte in merito al dissesto idrogeologico – è un’opera che va certamente completata e messa in funzione. Bene quindi la nomina di un super commissario che si occupi di ciò. Tuttavia il Mose non può inghiottire tutte le risorse che arrivano da Roma: è una priorità come lo è anche intervenire con altre opere di difesa. Forse non tutti sanno che le paratie del Mose vengono attivate quando c’è una marea di 110 centimetri. A quell’altezza dell’acqua, tra i tanti luoghi che comunque vanno sotto, c’è Piazza San Marco. Proporrò un emendamento che stanzi risorse ad un preciso progetto: quello dell’impermeabilizzazione della piazza, fatto nel 1998 e fermo nei cassetti. Piazza San Marco è la nostra storia, il nostro orgoglio. Partiamo da lì per risollevare Venezia e l’intero paese”.

Pubblicato il 15 Novembre 2019

Condividi

Articoli simili

Iscriviti alla Newsletter

Video

LINK

                                   

                                   

Cerca